Jazz allo stato dell’arte Comunicato stampa

Festeggia i suoi 25 anni l’EFG London Jazz Festival, uno dei più importanti festival europei in programma dal 10 al 19 Novembre prossimi con una line up stellare, disseminata fra le principali (e prestigiose) venues della capitale britannica.

30/08/2017
di Vittorio Pio

La direzione artistica come sempre ha curato un sofisticato mix di leggende del jazz internazionale, talenti britannici emergenti e produzioni originali o progetti speciali. Fra i concerti confermati (in un cartellone in continua evoluzione), lo storico rendez-vous fra Abdullah Ibrahim e Hugh Masekela, per rinverdire i fasti della loro collaborazione negli echi di libertà dei Jazz Epistles, un nuovo progetto di Marcus Miller, il rinnovato quartetto di Pat Metheny, l’omaggio a Jobim per i 90 anni della sua nascita da parte della sofisticata vocalist Carminho, il triplo approfondimento nei confronti dell’imprescindibilità di Thelonious Monk nel centenario della nascita con la stimolante presenza di Charles Tolliver, la residenza di un folto gruppo di pianisti nelle grandi individualità di Herbie Hancock, Eliane Elias, Fred Hersch, Chucho Valdès, Brad Mehldau, Gonzalo Rubalcaba e Stefano Bollani. Una rara data all’estero di Paolo Conte, il jazz avanguardista di Tomasz Stanko, Andy Sheppard ed Henri Texier oltre a un formidabile combo nelle personalità di Zakir Hussain, Dave Holland e Chris Potter, il funky di Cory Henry e Ben l’Oncle Soul e molto altro. 

Per info: http://efglondonjazzfestival.org.uk

Per inviare commenti devi essere autenticato. Effettua il login.

Non sei registrato? Registrati.