Perigeo One Shot Reunion Frammenti

15/07/2019 Guido Bellachioma

Martedì 23 luglio 2019 – ore 21.15 - piazza SS. Annunziata – Firenze

Info tel. 055.667566 – www.musartfestival.it

Prevendita presso nei circuiti Box Office Toscana (www.boxofficetoscana.it/punti-vendita – tel. 055.210804) e Ticketone (www.ticketone.it – tel. 892.101)

www.perigeo.info 

Nel 1977 si scioglieva il Perigeo, una delle formazioni cardine per l'evoluzione del jazz-rock a livello internazionale. L'avventura terminava dopo cinque album in studio in altrettanti anni:

1972 - Azimut (RCA Italiana, PSL 10555)

1973 - Abbiamo tutti un blues da piangere (RCA Italiana, PSL 10609)

1974 - Genealogia (RCA Italiana, TPL 1-1080)

1975 - La valle dei templi (RCA Italiana, TPL 1-1175)

1976 - Non è poi così lontano (RCA Italiana, TPL 1-1228) (pubblicato negli USA nel 1977 con il titolo Fata Morgana)

Quattro quinti di quella straordinaria formazione (Giovanni Tommaso: contrabbasso, basso elettrico - Claudio Fasoli: sax - Bruno Biriaco: batteria - Anthony Sidney: chitarra) hanno deciso di riprendere il cammino, almeno per questa One Shot Reunion (una botta e via), poi si vedrà. Sicuramente per tutto il 2019 NON ci saranno altri concerti del Perigeo. La formazione sarà completata da Claudio Filippini alle tastiere e da Alex “Pacho” Rossy alle percussioni. 

Giovanni Tommaso: Nel tempo abbiamo ricevuto diverse proposte di concerti ma nessuna con sufficienti garanzie di serietà. La reunion ha senso se effettuata con le migliori premesse, altrimenti niente. In questo caso la proposta viene da Claudio Bertini, direttore del consolidato Musart Festival di Firenze, conosciuto negli anni 70 quando organizzò per il Perigeo un bel concerto in Toscana. L’abbiamo chiamata “one shot reunion” (una botta e via!) perché non si prevedono repliche, a meno che, alla fine del concerto del 23 luglio, guardandoci negli occhi, da un punto di vista strettamente artistico/musicale, il livello risultasse incoraggiante. In questo caso… chi lo sa, magari qualche concerto potremmo anche farlo.

 

Immagini

Per inviare commenti devi essere autenticato. Effettua il login.

Non sei registrato? Registrati.