Controcorrente Il giorno degli hi-fi...di

04/05/2018 Paolo Corciulo

Mentre quasi chiunque sul pianeta medita come entrare nel settore dell'audio analogico, Shure annuncia la dismissione del suo reparto phono

L'annuncio di Shure, motivato dall'incompatibilità tra i costi necessari a realizzare prodotti consoni allo standard Shure e le potenzialità di mercato, sembra cozzare decisamente con le tendenze attuali che vedono persino gli alfieri del consumer più puro (Ikea, Lindl ...) avvinarsi al settore della musica analogica.
Per altro Shure in parte già si era allontanata, visto che l'ormai ridotta gamma di fonorivelatori era principalmente destinata al settore dj! Lontani gli echi e i sogni di audiofili come chi scrive che sulla Shure V15 (prima edizione nel 1964 - aggiornamenti successivi fino alla IV versione) persero il sonno prima di poterne diventare, alcuni, possessori.
Il mondo è bello perché è vario? Qualcuno sta sbagliando? Doveroso, se l'atteggiamento di Shure è il frutto dell'abituale serietà aziendale rifletterci alla luce della durata del rinascimento analogico....

Per inviare commenti devi essere autenticato. Effettua il login.

Non sei registrato? Registrati.