Jazzack! 3/2016

Rotture, tagli e perentorie introspezioni critiche alla scoperta del luccichìo contemporaneo del Jazz.


Nascondigli... 0

08/03/2016

La prossimità delle materie care, che legano e costruiscono il passaggio terreno di ogni esistenza umana, non sempre induce ad esplorare ed esprimere, attraverso uno specifico linguaggio, il guazzabuglio di emozioni. Esse vivono con noi e vivono noi stessi, nel rispetto e nella spiritualità invisibile del divenire di attimi viventi.
Il sassofonista Rosario Giuliani ha voluto concedere quei momenti incantevoli facendone novella sonora, scrivendone nota a nota e grazie all'intuizione della Parco Della Musica Records realizzare The Hidden Side, esperienza discografica da poco pubblicata. Rosario ha regalato al numeroso pubblico del Teatro Studio Gianni Borgna una stupenda performance. Descrive ogni composizione alternando la voce e l'eleganza timbrica del suo sassofono, sostenuto da una formazione di musicisti goduriosi: Il pianismo di Alessandro Lanzoni che fa della complessità armonica tessuto di poesia; Il contrabbasso di Luca Fattorini che canta e contorna il drumming stellare di Fabrizio Sferra. Ospiti del disco e del concerto il violoncello di Paolo Damiani e l'arpa di Marcella Carbone, che hanno dato un respiro dimensionale ampio e dal cromatismo ammiccante. La commozione finale del ricordo dell'amico Tamburo umanizza e ferma nell'immaginario dei presenti una scena di gioie musicali.

(Fotografie di Paolo Soriani ©)