Poca brigata, vita beata Jazzack!

07/12/2018 Daniele Camerlengo

Un tepore denso di significati creativi, attimi di un eterno cangiante. Una generosa esposizione di suoni pensati in un tempo avido di stasi scintillanti. La geniale mente pianistica di Simone Graziano ha regalato una estasiante prova di virtuosismo ed acume compositivo accompagnato dalla strabiliante sezione ritmica composta da Francesco Ponticelli al contrabbasso ed Enrico Morello alla batteria. La sala concerti della Casa del Jazz ha rinnovato di vigore grazie alla scrittura sonora delle tracce che compongono "Snailspace" il quarto lavoro discografico del pianista fiorentino edito dalla prestigiosa Auand Records di Marco Valente. Poche parole e tante note e vibrazioni da accogliere, un concerto che ha messo in mostra tutta la bellezza di questa giovane formazione, la melodia che evolve ed assume infinite sfumature emozionali ed il racconto immaginifico dei suoni acustici ed artefatti dal sapiente uso dell'elettronica reso satollo dalle sensibilità dei singoli protagonisti. Una ricchezza del jazz italiano da preservare.

Per inviare commenti devi essere autenticato. Effettua il login.

Non sei registrato? Registrati.