La chitarra dei desideri Quasi (s)conosciuti

03/11/2016 Francesco Bonerba

In concomitanza con l'uscita del numero 510 di SUONO, quasi una monografia dedicata alla chitarra e ai suoi interpreti, mi sono domandato: quale sarà mai lo strumento a sei corde più costoso al mondo? Ecco la (o una!) risposta.

Quanto sareste disposti a pagare per ostentare nel salotto di casa vostra una Gibson 1958 Korina Explorer originale?
Secondo Justin Harrison, proprietario del negozio di musica londinese Hanks Guitar Shop, al 27 di Denmark Street, due passi da Soho, c’è qualcuno che lo scorso settembre ha sborsato un milione e centomila dollari per aggiudicarsene una in perfette condizioni; Harrison sarebbe stato l’artefice del costosissimo scambio avvenuto tra un compratore misterioso e un collezionista americano di sua conoscenza. “L’interesse e la richiesta di strumenti musicali vintage è forte e sta raggiungendo i livelli visti in altri ambiti di collezionismo. Prevediamo che il prezzo di alcuni strumenti cresca in modo stabile e costante nei prossimi anni”, ha affermato in un comunicato stampa in cui annunciava la clamorosa vendita. Pur essendo un prezzo abbastanza in linea con quello di altre memorabilia della storia della musica (solo per fare due esempi, la “blackie” guitar di Eric Clapton venduta nel 2004 per circa 800.000 dollari e la Porsche di Janis Joplin acquistata a 1,76 milioni lo scorso anno), non combacia con le stime del magazine americano “Vintage Guitar” (che le valuta tra i 250.000 e i 310.000 dollari); il fatto, poi, che non sia possibile appurare i dettagli e la veridicità della transazione, svoltasi in forma privata, crea un alone di mistero che non esclude l’ipotesi di un’abile trovata per rilanciare l’ Hanks Guitar Shop…

Di sicuro, però, c’è la fama della Korina Explorer, amata da molti chitarristi (Eric Clapton, Dave Grohl, The Edge, Allen Collins, Paul Stanley, Kirk Hammet, Slash, Rick Neilson, etc.) e realmente introvabile nei suoi esemplari originari. Sorella di un altro celeberrimo modello, la Gibson Flying Vs, l’Explorer venne lanciata nel 1958 in pochissimi esemplari, meno di 50; realizzata in korina (una qualità di legno prodotto dai Terminalia superba, alberi diffusi nelle foreste umide africane), la sua vendita fu un flop commerciale, probabilmente a causa del design troppo futuribile. La sua fama, però, crebbe negli anni e nel  1976 la Gibson ne realizzò una “Limited Edition” con il corpo in mogano e l’hardware in oro. Da allora ne sono state realizzate innumerevoli riedizioni e varianti.

Se non avete a disposizione migliaia di dollari da investire nel mercato del collezionismo musicale ma siete dei patiti della chitarra, vi suggeriamo un viaggio al Nord: a Umeå, piccola cittadina della Lapponia svedese a metà strada tra Stoccolma e il circolo polare, eletta capitale europea della cultura nel 2014, è sorto due anni fa il Guitars, museo privato dove è raccolta la più grande collezione privata al mondo di chitarre e accessori (circa 300 pezzi), creata pazientemente e segretamente nel corso di decenni dai gemelli Samuel e Michael Åhdén.

Salva

Immagini

Per inviare commenti devi essere autenticato. Effettua il login.

Non sei registrato? Registrati.