CES 2017 | Qualcomm all’inseguimento delle AirPods News

Annunciate le tecnologie Qualcomm TrueWireless Stereo per cuffie e auricolari privi di fili e il primo chip Bluetooth con cancellazione del rumore integrata.

05/01/2017
di Francesco Bonerba francescobonerba@suono.it

La Qualcomm, cui fanno capo i celebri chip Snapdragon, utilizzatissimi negli smartphone più recenti, ha dato ragione ad Apple e alle decine di progetti realizzati o in fieri che popolano il mondo del crowdfunding: nel futuro dell’ascolto in mobilità non ci sarà spazio per cavi e rumori. La società di San Diego lo ha implicitamente affermato lanciato la tecnologia Qualcomm TrueWireless Stereo, simile al chip Apple W1 su cui si basano AirPods e i più recenti dispositivi Beats senza fili, con la quale i costruttori potranno realizzare cuffie e auricolari compatti e completamente wireless.

In seconda battuta ha presentato, sempre a Los Angeles, il CSR8675, primo chip Bluetooth ad avere già integrata la tecnologia ANC (Active Noise Cancelling) per la cancellazione attiva del rumore. Due novità, quelle di Qualcomm, che offrono la possibilità a decine di produttori di lanciarsi all’inseguimento di Apple, realizzando cuffie e auricolari più compatti, più isolati dall’ambiente esterno e, soprattutto, più economici, grazie a soluzioni che nei pochi centimetri quadrati di un chip accorpano una moltitudine di funzionalità avanzate.

Per inviare commenti devi essere autenticato. Effettua il login.

Non sei registrato? Registrati.