Giovanni, da Corbara a Preganziol e ora un po più in su... Comunicato stampa

Da domenica 10 giugno Giovanni Nasta, patron di UK Distribution (Unison, Opera) non è più tra noi. 

12/05/2020
di A cura della redazione redazione@suono.it

Ciao Giovanni

Domenica 10 Maggio Giovanni Nasta ha concluso la sua esperienza terrena dopo una lunghissima battaglia. E’ una grandissima perdita. Lo annunciamo con dolore a tutti quelli che lo hanno conosciuto, a tutti quelli che in questi anni si sono avvicinati ai prodotti della Opera Loudspeakers e della Unison Research. Ma quello che Giovanni Nasta ha creato è destinato a sopravvivergli. Ci ha lasciato un’azienda sana, ricca di progetti e di idee. Ha formato un team di professionisti entusiasti e competenti, e la sua esperienza, la sua sensibilità e la sua creatività ci guideranno nel continuare il suo lavoro. Ringraziamo tutti gli amici, le aziende a noi legate e gli appassionati che ci sono stati vicino in questo difficile momento. La nostra missione ora è portare avanti la sua eredità, con la stessa immutata visione.
Grazie a tutti voi.

(Donatella Vigilante, Bartolomeo Nasta, Riccardo Nasta, Elisabetta Nasta, Gianni Maria Sacchetti, Leopoldo Rossetto, Mario Bon e tutti i colleghi)

Era nato a Corbara Giovanni, stessa classe (55) e stesso mio sangue del sud nelle vene che lo riportava spesso nella terra natia dove sperava prima o poi di portare i frutti di quella imprenditorialità che aveva invece conosciuto al nord dove, per amore, si era trasferito, trovando la sua strada dopo tante peripezie: era stato guardia giurata, era sopravvissuto ad un incidente mortale e, soprattutto, aveva trasformato il sentimento di impotenza purtroppo spesso caratteristico dei meridionali in determinazione. Quel che si dice un uomo con la testa tra le nuvole ma i piedi ben piantati per terra, sempre intento a piani di sviluppo. Non è accaduto spesso che gli venisse riconosciuto il suo operato: quella "azienda sana, ricca di progetti e di idee" che spicca nel panorama italiano per la sua "cifra", costantemente improntata alla qualità che non ha mai avuto cedimenti, è davvero un gioiellino in antitesi con tante cattedrali nel deserto partorite dal genio italico...Siamo stati amici, poi no, poi si, poi no... e così via e nei periodo di buona ho potuto apprezzarne la sua grande generosità: non c'era volta in cui, quando lo andavi a trovare, rinunziasse a condividere qualcosa con te, a partire dalla assurda enoteca (dove altro la trovate una cantina di vini "dentro" una azienda che produce diffusori e amplificatori?) dalla quale stappava meraviglie alcoliche. Grazie all'esperanto dei piaceri della vita, una lingua universale che ne unisce gli adepti, ha cooptato alla causa dell'hi-fi produttori di vino, chef, enologi, rendendo più luminose certe tristezze tipiche del settore. Ora è di nuovo calato il buio...
Paolo Corciulo

It is with great sadness that we announce the passing of the beloved Giovanni Nasta on Sunday 10th May 2020. He was 65 years old and his death is a great loss to his family and to the audio community.
Giovanni led his life and his work in the same enthusiastic manner, always ready to experiment new roads and solutions. He founded Opera Loudspeakers and took over Unison Research, bringing them under the umbrella of A.r.i.a. Srl, and has left a prosperous and flourishing company, rich in projects and new ideas. Over the years he created a formidable team of professionals, extremely competent and passionate. His experience, sensitivity and creativity will inspire us all in carrying on his life’s work. We profoundly thank all those who were close to us during this difficult time: friends, suppliers and customers whose support we never lacked. Our mission now, is to carry on his legacy with the same passion and pure vision. Rest assured that Giovanni’s heritage is in good hands, and we will do everything to continue as he would have.
In deep sadness

Per inviare commenti devi essere autenticato. Effettua il login.

Non sei registrato? Registrati.