Bowers & Wilkins sarà acquisita da Sound United?

Mentre Sound United ha annunciato di aver stipulato un accordo preliminare per l'acquisizione di Bowers & Wilkins, con il marchio britannico di altoparlanti  risponde che sta valutando le opportunità e gli sviluppi che questo accordo potrebbe offrire loro.

15/06/2020
di Carlo D'Ottavi

In una breve dichiarazione, Sound United , "ha annunciato oggi di aver presentato una lettera preliminare di intenti per acquisire Bowers & Wilkins", si legge. Kevin Duffy, CEO di Sound United, ha commentato: "B&W è un marchio trasformativo* e noi crediamo di poter finalizzare la transazione". Bowers & Wilkins ha risposto con un tono leggermente più sfumato e circospetto, affermando che sono in corso discussioni per esplorare le opportunità che le due imprese possono combinare. Geoff Edwards, CEO di Bowers & Wilkins, ha dichiarato in una nota: “Le discussioni tra Bowers & Wilkins e Sound United sono in una fase iniziale al fine di consolidare i nostri marchi premium in un nuovo gruppo che possa offrire opportunità ancora migliori ai consumatori". "Se le nostre discussioni avranno successo, combinando l'esperienza ingegneristica e produttiva di Bowers & Wilkins nella categoria premium con l'ampiezza delle risorse e le capacità di Sound United potrebbe sicuramente essere un passo trasformativo* per entrambi i marchi. Ciò consentirebbe al team Bowers & Wilkins di aumentare ulteriormente l'opportunità di concentrarci su ciò che facciamo meglio: costruire i migliori altoparlanti del settore". Secondo la dichiarazione, Sound United acquisirà tutti gli accordi di distribuzione e licenza di terze parti in tutto il mondo in base ai quali i prodotti audio premium di Bowers & Wilkins sono attualmente venduti. Ciò non influisce sul portafoglio di prodotti Bowers & Wilkins esistente o sui prodotti attualmente distribuiti da Bowers & Wilkins o sulle operazioni globali correnti.All'inizio di quest'anno, B&W aveva confermato una ristrutturazione a seguito della partenza del suo CEO e del deterioramento del rapporto con Eva Automation, una start-up della Silicon Valley che aveva acquisito il marchio nel 2016. Eva Automation aveva guidato il lancio di B&W Formation, il primo sistema wireless multi-room dell'azienda. Voci e malumori, legati al non convincente successo di questa più recente linea di produzione, hanno probabilmente incrinato il rapporto di fiducia tra B&W e Eva Automation, innescando questo processo e questa nuova offerta di acquisizione proposta da Sound United. Al di la delle cifre in gioco, una integrazione in un gruppo costituito anche da Marantz e Denon potrebbe in effetti offrire interessanti opportunità di crescita tecnologica per Bowers & Wilkins, abituata da sempre a farsi tutto da sola (nella foto il nuovo centro di ricerca, recentemente inaugurato). La speranza dei suoi numerosi fan è che questo però non la allontani troppo dal suo glorioso passato. *Dall'inglese "transformative" che può anche tradursi come in evoluzione, in mutamento o rinnovamento.

Per inviare commenti devi essere autenticato. Effettua il login.

Non sei registrato? Registrati.