Sonetto: la sfida di Sonus faber

Con la presentazione della linea Sonetto, l’azienda vicentina festeggia i 35 anni di vita e affronta una sfida importante: coniugare l’idea di qualità e artigianato imposte in passato in un segmento di mercato “medio”.

10/05/2018
di A cura della redazione redazione@suono.it

Otto elementi: tre da pavimento, Sonetto VIII, Sonetto V e Sonetto III (rispettivamente 6000, 4500 e 3500 euro di costo), dueda scaffa le, Sonetto II e Sonetto I (2000 e 1500), due canali centrali, Sonetto Center II e Sonetto Center I e un modello “on-wall”, Sonetto Wall. Otto prodotti per riproporre linee e soluzioni tecnologiche sviluppate nei modelli top e adattati (tutti gli altoparlanti sono nuovi) per l’esigenza che è anche la sfida insita nella linea Sonetto, presentata in occasione del Munich Hi-End, con cui Sonus Faber affronta un segmento di mercato al di sotto da quello presenziato con Olympica ma dove ancora declinare a pieno quel mix tra qualità e artigianato che è la formula originaria dell’azienda (e a cui ci si richiama nella brochure di presentazione) in un’ottica di microlusso, perlomeno rispetto ai diffusori estremi che hanno caratterizzato la principale attività degli ultimi anni.

Per inviare commenti devi essere autenticato. Effettua il login.

Non sei registrato? Registrati.