Sonus faber e Audio Research diventano un gruppo News

Il fondo italiano di private equity Quadrivio, che già partecipa, Sonus faber ha acquistato nel mese di gennaio 2008 la Audio Research. Il vice presidente della casa americanaTerry Dorm diventa il nuovo presidente di Audio Research; Cesare Bevilacqua di Sonus faber presiederà il CDA e ne curerà la gestione strategica.

05/02/2008

 

Se non è una bomba, poco ci manca! Sebbene la globalizzazione ci abbia abituato alle joint venture e alla concentrazione di marchi nelle mani di poche grandi entità industriali, le unioni e le acquisizioni di aziende hi-end sono abbastanza rare: Meridian che acquista Faroudja, McIntosh e Denon che convergono nella stessa multinazionale... Ora tocca ad una azienda italiana, la Sonus Faber, che attraverso il fondo di private equity che la partecipa diventa "copnsorella" di Audio Research. Quadrivio evidentemente vede nel mercato hi-end opportunità interessanti di business (come ogni private equity, il fondo impiega capitali (in questo caso in massima parte italiani) per un lasso di tempo determinato al fine di  valorizzare il bene acquisito e poi rivenderlo e dopo l'investimento nella casa italiana, famosa per la qualità dei suoi diffusori, ora ci riprova con l'azienda di Minneapolis. La trattativa,sotto la guida di Cesare Bevilacqua di Sonus faber  (nella foto con Paolo Corciulo, direttore di SUONO) è stata relativamente breve e si è conclusa nei giorni scorsi con alcune significative scelte strategiche. Bevilacqua diventa il CEO del noto produttore di elettroniche americane e ne svilupperà la strategia, inevitabilmente legata a questo punto con quella della casa italiana e con una ricaduta tecnologica positiva per entrambe (da tempo SUONO sostiene il "valore aggiunto" di know how o alleanze tra aziende di elettronica e di elettroacustica). Le compagnie saranno comunque indipendenti e viene al momento confermata la rete distributiva (in particolare il comunicato ufficiale recita note di merito per la distribuzione italiana affidata ad Audio Natali). Esce di scena William Z. Johnson (Bill per tutti coloro che lo hanno conosciuto), l'ottantaduenne fondatore e presidente di Audio Research che, dopo aver venduto le quote della società, viene sostituito da Terry Dorm già responsabile del marketing e vice presidente dell'azienda. Si apre così una nuova fase nella storia della storica azienda nata nel 1970 e che attraverso alterne fasi è comunque oggi uno dei riferimenti nel segmento hi-end con la sua fabbrica di oltre 4000 mq e più di 50 persone tra tecnici, operai e impiegati.

Queste alcune delle anteprime di una lunga conversazione tra il direttore di SUONO e Cesare Bevilacqua, che annuncia altri tre "sorprese" per quest'anno: l'intera intervista nel prossimo numero di Marzo della... "più autorevole rivista hi-fi"!

Per inviare commenti devi essere autenticato. Effettua il login.

Non sei registrato? Registrati.