Touraj Moghaddam e la sua Vertere

Se si parla di analogico, in Inghilterra e non solo, è sicuramente uno dei personaggi più influenti non fosse altro per il fatto di aver dato vita a Roksan (1985) per abbandonarla traumaticamente nel 2011. Con Vertere ha introdotto prima cavi poi è tornato al suo primo amore, l'analogico. E ora introduce il suo terzo giradischi.

09/05/2020
di A cura della redazione redazione@suono.it

La scheda

Giradischi Vertere acoustics DG-1
Prezzo: € 3.550,00
Dimensioni: 46,9 x 13 x 38,4 cm (lxaxp)
Peso: 8 Kg
Distributore: Sound by Hari - www.soundbyhari.com

Tipo: con braccio Telaio: rigido a 3 strati di acrilico Trasmissione: a cinghia Piatto: in lega di alluminio Velocitŕ (RPM): 33.3 e 45 Braccio: DG-1 Groove Runner a cuscinetto con asta in sandwich aluminio/polimero Note: perno in acciaio inossidaile, VTA regolabile. Testina Audio Technica AT-VM520

Touraj Moghaddam e uno dei guru dell’analogico e nel frattempo ha dato vita a Vertere Acoustics, sorprendendo il mercato con la scelta del primo prodotto per questo marchio, una linea di cavi... In seguito sono arrivati anche i giradischi (3), i bracci, uno stadio fono e recentemente anche un fonorivelatore che, a detta dello stesso Touraj, “non è niente di rivoluzionario” ma completa quello che per lui è un sistema inalienabile, ovvero l’insieme giradischi – braccio - testina a cui spetta il compito, molto lineare, di  “permettere la lettura più accurata possibile di un oggetto che viene attraversato da uno stilo lanciato da un lato all’altro più di 1.000 volte per ogni centimetro”.  Ancor più recente l’introduzione di un quarto giradischi (DG-1) che però, rispetto agli altri modelli che appartengono alla fascia alta e altissima del mercato, risponde all’esigenza di offrire un prodotto plug ‘n’ play (e quindi anche di costo contenuto) per i newcomer del disco nero.
Nei prodotti bandiera Moghaddam ha puntato molto sulla collaborazione con gli ingegneri dell’industria musicale; Giles Martin, nei suoi recenti remix degli album dei Beatles, ha utilizzato un giradischi Vertere MG-1 con braccio SG-1 e preamplificatore Phono-1 per controllare e approvare gli acetati e le stampe di prova; Miles Showell ha invece utilizzato cavi Vertere nel proprio tornio Neumann VMS 80 ampiamente personalizzato per tagliare master normali e a metà velocità per artisti del calibro di Abba, Cream, The Police e The Rolling Stones e anche il 50° anniversario della Lonely Hearts Club Band dei Beatles’ Sgt Pepper e The Beatles (altrimenti noto come “The White Album”).
Nel caso del DG-1, invece, l’attenzione si è concentrata sulla verifica del proprio know how, riprogettando gran parte dei componenti per favorire soluzioni efficienti ma a minor costo. Il motore, ad esempio, elemento considerato di primaria importanza da Moghaddam, è direttamente derivato da quello che si trova a partire dall’RG-1 Reference e fino all’MG-1. Il design sincrono integrato a bassa tensione a 24 poli è controllato da un microprocessore su circuito stampato, mentre un coperchio in rame e acciaio inossidabile fornisce la schermatura ad eventuali interferenze. La trasmissione al piatto avviene tramite una puleggia in lega di alluminio di precisione con cinghia di trasmissione in gomma siliconica. Il piatto è anch’esso in lega lavorata di precisione; sul top è incollato un tappetino di interfaccia in PETG mentre sul lato inferiore trova posto un disco in sughero/neoprene/nitrile che controlla la risonanza del piatto. Il piatto ruota su un mandrino in acciaio inossidabile che gira in un alloggiamento utilizzando una sfera in carburo di tungsteno di precisione, evitando la necessità di complessi sistemi di lubrificazione. Il cambio elettronico della velocità, tramite un interruttore sul retro dell’apparecchio aumentando la facilità d’uso ed eliminando la necessità di maneggiare la cinghia. Il basamento, infine, è il frutto di una costruzione a sandwich in tre strati, che utilizza acrilico fuso non risonante per formare il basamento principale e il sotto basamento che incorpora il pulsante di controllo, l’indicatore di velocità e l’illuminazione di una serie di led, selezionabile dall’utente. Il tutto poggia su un telaio in acciaio, scelto per una stabilità ottimale, che ospita il circuito di azionamento del motore e il motore, il tutto supportato da tre piedini regolabili.

Per inviare commenti devi essere autenticato. Effettua il login.

Non sei registrato? Registrati.