Zegna per l’Hi-Fi

Con la presentazione della collezione Zegna Toyz, la casa di moda italiana (produce abbigliamento di lusso e accessori maschili) Ermenegildo Zegna ha introdotto alcuni accessori multimediali dedicati alla riproduzione della musica.

04/04/2018
di A cura della redazione redazione@suono.it

L’offerta “Technological” di Ermenegildo Zenga propone 1 modello di cuffia e un sistema di altoparlanti realizzati in collaborazione con Master & Dynamic azienda estremamente specialistica nel campo delle cuffie che, a sua volta, si è avvalsa della collaborazione di VPI, per la produzione di una riedizione del giradischi all-in-one Player (questo modello oltre a braccio e testina dispone di amplificatore per l’ascolto diretto da una cuffia con possibilità di regolazione del volume). La versione commercializzata da Zegna viene proposta con la base completamente rivestita in “pelle tessuta”, materiale originale in pelle sviluppato da Ermenegildo Zegna.
Il costo della versione Zenga del Player  è superiore di 600 euro a quello della versione VPI (2.400 euro nel nostro paese) conferendo al prodotto un look lussuoso e decisamente iconico: una versione (la personalizzazione ovviamente non incide ne in bene ne in male sulle prestazioni del giradischi) potrebbe diventare persino da collezione...

La “pelle tessuta” è costituita da sottilissimi fili di nappa d’agnello selezionati a mano e intrecciati in una trama complessa che replica il metodo tradizionale della tessitura.

Le caratteristiche

Prezzo: € 3.000,00
Dimensioni: 48,26 x 15 x 35,56 cm (lxaxp)
Peso: 5,9 Kg
Tipo: completo di testina Telaio: rigido in MDF da 32 mm rivestito in vinile Trasmissione: a cinghia con motore AC Piatto: in alluminio con alberino in acciaio inox terminato a cono Velocità (RPM): 33 e 45 e cambio manuale Braccio: 9 pollici, acciaio inox, articolazione mista unipivot e 2 cuscinetti laterali Alzabraccio: idraulico Wow & Flutter (%): 0,1 Rumble (dB): < 80 Note: cuscinetto in ottone e grafite con reggispinta e bussole in bagno d'olio. Pre-phono MM interno. Fonorilevatore Ortofon 2M Red. Amplificatore interno per cuffia.

Al di là dell’aspetto seducente o meno (c'è chi contesta tout court l'uso della pelle di un animale) ci sembra importante segnalare che questo rinnovato interesse verso l’ascolto della musica determinato dal rinfocolarsi dall'attenzione per l’analogico e per l’ascolto in cuffia (altro settore in cui Zegna offre la sua interpretazione in “pelle tessuta”), aumenta la capacità mediatica del settore hi-fi richiamando al lontano ma glorioso periodo in cui l’Hi-Fi, sconfinando dal suo territorio specializzato, era percepito come un bene e un’espressione di lusso anche dalle persone comuni.

[ Pubblicato su SUONO n° 524 - MARZO 2018]

Roma val bene una messa? Paolo Corciulo

04/04/2018 11:44

Caso ha voluto che stessi visitando l'Outlet di Zegna (ammirando scarpe e borse in "Pelle tessuta") proprio qualche giorno prima di scoprire l'esistenza dei "giocattoli" Zegna. Detto che per me si tratta di una soluzione bella e che il bello non guasta nemmeno in hi-fi, vorrei innanzi tutto sottolineare, già prevedendo le possibili critiche, come questa bellezza (e anche l'unicità e il valore iconico di un prodotto di questo tipo), ha un costo di "soli" 600 euro. Dico "soli" perché in questo settore siamo abituati ad essere turlupinati con prodotti ricarrozzati, abbelliti da "frontalini spessi ben...", chassis scavati dal pieno, il cui contributo è di molti zeri con dubbi incrementi delle performance. Con lo Zegna paghi solo la bellezza, se la condividi...
Un lettore però mi ha contestato anche il fatto che per l'acquirente di un prodotto di questo tipo "probabilmente la musica e la sua (accurata) riproduzione non sarebbe la prima motivazione".
Lungi dal ritenerlo un difetto, sarebbe una grande, ulteriore, chance di avvicinare persone alla nobile arte dell'hi-fi. Perché se davvero pensassimo che costoro, gli ignari, sono destinati a rimanere per sempre tali, oltre a rinchiuderci ulteriormente nella nostra torre d'avorio, avremmo completamente perso la partita.
D'altronde io sono quello che, a suo tempo, scandalizzo gli animi affermando che avrei avuto piacere che SUONO fosse ben visibile nella sala di attesa dei dentisti. La mia posizione è dunque nota....

Per inviare commenti devi essere autenticato. Effettua il login.

Non sei registrato? Registrati.