A tutto Liga

Un libro e una raccolta di singoli (in parte inediti in parte no) per festeggiare i 30 anni di attività di Luciano Ligabue 

30/10/2020
di Vittorio Pio

77+7

 

Il 4 dicembre sarà pubblicata una doppia release: ovvero “7” l' imprevisto per quanto gradito album di inediti che appunto contiene 7 brani, spunti che Luciano ha ritrovato, riscritto e prodotto ricavandone 7 nuove canzoni, l'antologia “77+7”, con i 77 singoli che hanno fatto la sua storia, rimasterizzati nel 2020, oltre ai 7 brani inediti: “7 perché mi sono reso conto che nel cassetto avevo 7 spunti di canzoni che avevo voglia di elaborare, quindi le ho riscritte e riarrangiate insieme al buon vecchio Fabrizio Barbacci. Poi mi sono anche reso conto che tutti i singoli che sono usciti in questo trentennale sono addirittura 77, quindi facciamo uscire anche questo cofanetto che si chiamerà 77+7 in cui ci sono tutti i singoli usciti durante questi 30 anni più questo nuovo album di inediti. Non vedo l’ora!

Ci voleva l'esperienza di Massimo Cotto per condensare l'autobiografia di Luciano Ligabue in “E' andata così” un bellissimo volume dal formato inusuale edito da Mondadori (pp.360 prezzo in copertina di 28 euro), per celebrare 30 anni in musica al limite di un'altra ricorrenza personale importante, ovvero il sessantesimo compleanno. Uno splendido racconto fotografico inframezzato da aneddoti e racconti non del tutto conosciuti scandagliati con sensibilità e discrezione da parte dell'autore con un appendice molto dettagliata per quanto invece attiene discografia e concerti. Del rocker di Correggio è noto che il suo debutto discografico avvenne relativamente tardi esattamente a metà di questo cammino quando era “Disperatamente, o meravigliosamente, alla ricerca di se stesso” ribadisce Cotto- Luciano è una delle persone più pure e più oneste che io abbia mai conosciuto in questa dimensione dove non è detto che un grande artista debba essere necessariamente considerato un grande uomo, ma lui è sincero, trasparente, non puoi non rimanerne colpito. Questo è stato un lavoro particolare dove abbiamo dovuto lavorare necessariamente a distanza per le ristrettezze imposte dal Covid, scoprendo una grande umanità. E' un libro dove non nasconde le sue debolezze, la sua fragilità di essere umano.E' un libro dove si mette a nudo, lui stesso ha detto che questo si tratta di una memoria definitiva perché sarebbe difficile aggiungere qualcosa di più"

Cosa rappresenta Luciano Ligabue in relazione al cantautorato italiano, in altre parole che posto merita?
Certamente si trova nei piani altri per la sua originalità: intanto ha rappresentato un ponte ideale con l'America del grande rock, genere di cui Liga è un grande ambasciatore naturale, forse non lo è completamente nella musica, nel senso che la sua musica, rispetto al rock tradizionale, ha qualche grado di melodia in più, però ha dato quello, un nuovo modo di vedere le cose, ha dato il diritto di cittadinanza alla provincia e a tutto un mondo che fino a quel momento, prima di lui, entrava soltanto marginalmente in questi racconti in musica. Ha rappresentato anche credo un percorso onesto, nel senso che Luciano ha scritto sempre canzoni che lo rappresentavano in quel momento, senza curarsi troppo che fossero di facile presa o meno. Un altro al posto di Ligabue avrebbe fotocopiato se stesso, invece lui ha avuto il coraggio, dopo ogni album di grande successo, di fare anche album più cupi ed oscuri. Quindi anche di rischiare maggiormente".

E chi è invece oggi Ligabue come artista e a proposito di questo nella sicura difficoltà della scelta, c'è un brano a cui lui è legato maggiormente?
Da un punto di vista artistico è un uomo che ribadirà nel prossimo disco che c'è ancora forza nelle canzoni e soprattutto nella voglia di raccontarle. Probabilmente “Urlando contro il cielo” che per lui, anzi per I suoi fans è un vero e proprio inno poi, può anche essere che come spesso accade agli artisti, ci si lega di più a quelle canzoni che hanno meno successo, o che magari hanno meno visibilità, quindi non ai singoli; e Ligabue ha fatto 77 singoli di successo, se si fa un calcolo vuol dire che in media, ogni quattro mesi, usciva con una canzone che ha puntualmente scalato le classifiche.

Per inviare commenti devi essere autenticato. Effettua il login.

Non sei registrato? Registrati.