Aumentano i consumi musicali in Inghilterra News

Nel 2016 la British Phonographic Industry ha registrato un aumento dell’1,5%.

09/01/2017
di Francesco Bonerba francescobonerba@suono.it

123 miliardi di album riprodotti in streaming, comprati su supporti fisici e scaricati dai consumatori inglesi nel 2016, per un totale di circa 1 miliardo di sterline di incassi. Com’era prevedibile principale canale di fruizione è stato lo streaming, che copre il 36% di tutto il consumo di musica inglese. Sono state infatti 45 miliardi le tracce audio fruite nel corso dell’anno (i dati raccolti non tengono conto dei canali gratuiti come YouTube), il 68% in più rispetto al 2015 e il 500% in più rispetto a solo tre anni fa. Per avere un’idea di questo volume, è come se ognuna delle 27 milioni di famiglie inglesi avesse effettuato circa 1.500 streaming durante il corso del 2016.

Parallelamente, in modo sorprendentemente anacronistico, il vinile prosegue la sua avanzata con ben 3,2 milioni di album venduti lo scorso anno, il 53% in più rispetto al 2015 e il miglior risultato dal 1991. Attualmente il disco nero ricopre il 5% del mercato dei dischi venduti in Inghilterra e il 2,6% dell’intero mercato globale della musica registrata. Non male per un supporto dato per morto. Proseguono invece la loro inarrestabile caduta le vendite di CD, che segnano -11,7 % rispetto al 2015, pur contribuendo al consumo musicale per il 40%, con 47 milioni di dischi venduti nel corso dell’anno. Analoga parabola discendente fanno registrare i download di musica che, pur occupando complessivamente il 22% del mercato inglese, si sono ridotti dai 39 milioni del 2015 ai 28 del 2016.

I consumatori, insomma, sembrano non avere più dubbi: inutile scaricare o comprare musica su CD quando si può ascoltare tutto ciò che si vuole in abbonamento e in alta qualità (vedi alla voce Tidal) su qualsiasi dispositivo mobile; se proprio un supporto fisico dev’esserci, meglio il vinile che un dischetto di plastica.

Per inviare commenti devi essere autenticato. Effettua il login.

Non sei registrato? Registrati.