Peter Murphy 40 YEARS of bauhaus

La tappa del tour che celebra i 40 anni dei Bauhaus all'Orion di Ciampino: articolo e foto di Giovanni Battaglia.

01/12/2018
di Giovanni Battaglia redazione@suono.it

Sulle note di Double Dare inizia il concerto che celebra i 40 anni dei Bauhaus all'Orion di Ciampino, locale storico alle porte di Roma dove si sono accalcati da alcune ore in adorante attesa i fan della band più rappresentativa della new wave inglese formatasi in Inghilterra alla fine degli anni settanta.
Una concentrazione di giacche di pelle cosparse di spillette con la A cerchiata che non vedevo da troppi anni.
Pochi minuti e qualcosa va storto. " Sound is a shit! So by bye " grida dal palco Peter Murphy e la band abbandona lasciando vagamente presagire che il concerto non ci sarà.
Dopo 15 minuti di urla, fischi ed applausi di incoraggiamento, la band rientra sul palco ma Peter Murphy ha una espressione visibilmente contrariata.
Ancora pochi minuti del riff iniziale sempre di Double dare e il suono si interrompe nuovamente.
La band abbandona sempre più infastidita.
Nuova pausa.
Seguono le spiegazioni dei tecnici. Pare ci sia stato un black out in tutto il quartiere che era stato sommerso da 12 ore di pioggia incessante.
Ci vuole Bela Lugosi's Dead uno dei cavalli di battaglia del gruppo per rompere il maleficio e far risplendere la luce pallida del principe della notte.

Back on the rack
Bela Lugosi's dead
The bats have left the bell tower
The victims have been bled
Red velvet lines the black box
Bela Lugosi's dead

La canzone dedicata all'attore ungherese Bela Lugosi, il primo e più famoso interprete del conte Dracula per il quale Murphy ha sempre avuto una vera e propria venerazione tanto da essere solito cantarla avvolto in un mantello in pieno stile Lugosi.
Anche nella sua apparizione nel film di Tony Scott Miriam si sveglia a mezzanotte (The Hunger), Peter Murphy aveva deciso di cantare questa canzone che, pur non avendo avuto il successo commerciale di altri brani, è sicuramente uno dei pezzi che più rappresenta l'animo oscuro della band, oltre a essere il loro primo singolo datato 1979 e che è valso il contratto con la prestigiosa etichetta londinese 4AD che ne ha pubblicato il disco di debutto, In the Flat Field.
La canzone è stata riproposta come cover da moltissimi artisti tra cui Nine Inch Nails, Massive Attack, Nouvelle Vague e è citato da grandi autori come Chuck Palahniuk (che ha ammesso di essere stato influenzato dall'ascolto dei Bauhaus e in particolare da Bela Lugosi's dead durante la scrittura del suo romanzo horror Cavie) e anche da Neil Gaiman.
Da questo momento in poi è una escalation di emozioni che passa da Burning from the inside, She's in parties alla più recente Adrenalin e Kick in the eye,The passion of Lovers.
Il concerto è breve; meno di un’ora e mezzo ma estremamente potente ed emozionante. La voce di Murphy è rimasta intatta e vederlo dimenarsi accanto all'immobile bassista David J, compagno di avventure che non si è mai tolto gli occhiali neri dal 1979 ad oggi, è una grande emozione.
Avere davanti due Bauhaus su quattro non è male con i tempi che corrono.
Tutto il pubblico conosceva le canzoni a memoria e le ha cantate a squarciagola aumentando la sensazione di assistere ad un rito atteso da sempre; riascoltare quel suono sporco, minimalista, sospeso tra il post punk ed il glam rock, assolutamente originale e non accostabile a nessun gruppo precedente è stato liberatorio ed emozionante e l'inconveniente tecnico iniziale è stato dimenticato subito per lasciare spazio ad un’ora e mezza di puro piacere.
Il bis con cui il gruppo si è congedato dal pubblico è stato Ziggy Stardust capolavoro di David Bowie a testimoniare che anche lui Peter Murphy è un alieno sceso sulla terra.
Per chi avesse ancora voglia di andare a vedere un pezzo della storia della musica rock, di seguito le future date. Ne vale la pena.

Dec 2 - Northampton. UK @ Roadmender 

Dec 4 - Manchester UK @ O2 Ritz

Dec 5 - Glasgow UK @ SWG3

Dec 6 - Northampton UK @ Roadmender

Dec 8 - Leeds UK @ Leeds Beckett SU

Dec 9 - London UK @ O2 Forum Kentish Town

Dec 11 - Copenhagen DK @ Store Vega

Dec 12 - Stockholm SW @ Nalen

Dec 14 - Athens GR @ Gazi Music Hall

Dec 15 - Thessaloniki GR @ Principal Club Theater

Per inviare commenti devi essere autenticato. Effettua il login.

Non sei registrato? Registrati.