Sting a Milano il 29 ottobre Comunicato stampa

Una vita in musica e oltre quarant’anni di carriera da raccontare, rispolverando i vecchi successi per ritrovarne il senso attuale in un percorso di esplorazione, che dalla metà dei settanta lo ha portato, sempre in cima, ai giorni nostri.

17/10/2019
di Vittorio Pio

Si intitola semplicemente My Songs il concerto che Sting preenterà a Milano il 29 ottobre presso il Mediolanum Forum a partire dalle ore 20. Il live poggia sull'omonimo album in cui Matthew Gordon Sumner meglio conosciuto come Sting ha rivisitato quattordici canzoni storiche della carriera dell’ex Police, ricostruite, ristrutturate, dotate di una nuova cornice con un focus contemporaneo, ma la sostanza è più emotiva che mai. "Ho scoperto che la mia voce è cambiata-ribadisce- ho una maggiore consapevolezza, più storia, è stato interessante. Quindi la mia voce è diversa, le tecniche di registrazione sono diverse, la mia sensibilità musicale si è fatta forse più sofisticata, non saprei, ma è valsa la pena fare questo paragone con il passato". Attraverso la rivisitazione di hit provenienti sia dall’epoca dei Police, che da quella da solista, come Englishman In New York, Fields Of Gold, Shape Of My Heart, Every Breath You Take, Roxanne, Message In A Bottle e molte altre, Sting ripercorrerà la sua vita in musica, rivitalizzando, per l’ennesima volta, un percorso che è caro a molti fan che sono cresciuti con i suoi brani. "Le canzoni sono la mia memoria emozionale. Quando ne ascolto una ricordo dove ero quando l’ho scritta, cosa stava succedendo nella mia vita e nel mondo attorno a me. E quello che è più interessante è che le altre persone hanno dei ricordi collegati alle tue canzoni ed è una cosa molto gratificante da sentirti dire, perché accidentalmente rinforzi il loro panorama emotivo con una canzone. È una cosa davvero potente".

Per infohttps://www.livenation.it/artist/sting-tickets

Per inviare commenti devi essere autenticato. Effettua il login.

Non sei registrato? Registrati.