• Casa discografica: Leo Records
  • Genere: Jazz
07/05/2003

Actis Band Garibaldi

di Maurizio Favot

Carlo Actis Dato che cita Michael Jackson: a pensarci bene non è proprio il caso di sorprendersi. Certo l’incipit di Volcano Boro (Carlo continua a divertirsi assai con i titoli) colpisce duro e anche in seguito l’adrenalina schizza a mille. Il gruppo, si sa, è bello tosto, con la scansione secca e serrata di Dario Bruna alla batteria, il basso pastoso e propulsivo di Federico Marchesano, la chitarra corrosivo di Antonio Fontana, il soffiare potente di Massimo Rossi (alto e soprano) e del leader (tenore, baritono e clarino basso). Temi e atmosfere spaziano come sempre per ogni dove, trovando corsie preferenziali verso l’Africa, l’Oriente e l’America Latina, le cui suggestioni vengono costantemente messe a fermentare con mille altre speziature. Il tutto sempre all’interno di architetture ben definite, che assicurano una notevole ricchezza tematica e strutturale ad ogni brano. Qualche esempio. L’andamento solenne e misterioso di Miso Soup sfuma verso un finale più ironico e danzante, per poi chiudersi con un umbratile tema di basso e clarino. Porci padani apre come prevedibile su toni agri e beffardi, poi mescola un tema fiatistico al rockistico incedere della chitarra. Dulcinea è letteralmente spezzata in due da un solo di batteria: prima uno slow suadente, poi una sorta di tarantella swing… si potrebbe continuare a lungo: vi consiglio di farlo!

Per inviare commenti devi essere autenticato. Effettua il login.

Non sei registrato? Registrati.