• Anno: 2002
  • Catalogo: 026
  • Durata: 1.06.29
  • Casa discografica: ALPHA
  • Genere: Classica
  • Tecnologia: DDD
12/05/2003

Frescobaldi/Couperin Pagine clavicembalistiche

di Umberto Padroni
clav. Gustav Leonhardt

È un evento: due grandi autori Louis Couperin (1626-1661), zio del più celebrato François le Grand, e Girolamo Frescobaldi (1582-1643) accostati in una splendida rievocazione dovuta a uno dei maggiori clavicembalisti e studiosi del ‘900, Gustav Leonhardt, che a settantaquattro anni d’età ha registrato a Parigi, nella Cappella dell’Ospedale della Nostra Signora del Buon Soccorso, su due eletti strumenti, dodici pagine del primo e otto del secondo.È dato qui solo accennare alla complessità polifonica di Frescobaldi, ferrarese irresistibilmente calamitato da Roma, e alla sua vocazione contrappuntistica intensa e ariosa, ricca e trasparente (qui con Toccata Seconda, Canzona Quinta, Fantasia Quarta sopra doi soggetti, Capriccio sopra la Bassa Fiamminga, Toccata Settima, Recercar Primo, Canzona Terza, Toccata Ottava) e al superiore gesto decorativo con cui Couperin, qui con due Suite, una Passacaglia e una Pavana, porgeva al proprio aristocratico pubblico gli aggraziati e sostenuti suggerimenti melodici, e le proprie idee di danza raccolte in sussiegose suite.La nobile mano di Leonhardt canta e incede nelle auliche movenze come solo un artista che ha dedicato la vita a questa civiltà musicale, alta e artigianale a un tempo, può guidare.

Per inviare commenti devi essere autenticato. Effettua il login.

Non sei registrato? Registrati.