• Anno: 2020
  • Casa discografica: Mack Avenue\Egea
  • Genere: Jazz
13/05/2020

Roberto Fonseca Yesun

di Vittorio Pio

La Ilamada
Kachucha
Cadenas
Por Ti
Aggua
Motown
Stone Of Hope
Vivo
OO
Mambo Par La Niña
Ocha
No Soy De Esos
Clave

Istrionico e prolifico Roberto Fonseca, dall'esperienza condivisa con il rutilante “Buena Vista Social Club” a qui ha compiuto un percorso di tutto rispetto. Ancora una prova in trio, con l'aggiunta di qualche ospite di lusso (Joe Lovano e Ibrahim Maalouf) e la conferma delle sue eccellenti doti di pianista che sa di come il jazz possa albergare in stanze diverse, strizzando l'occhio all'enorme tradizione musicale di Cuba come alla classica, l'elettronica, il funk. «È il disco che ho sempre voluto incidere: riunisce tutte le mie influenze, i suoni e le atmosfere musicali che mi hanno reso quello che sono “La Llamada”, “Stone of Hope”, “Mambo Pa la La Niña” sono le composizioni che più sintetizzano il pensiero musicale del nostro, “Motown” è invece ricca di frammentazioni ritmiche, così come spunti arditi e soluzioni fantasiose hanno le percussive “Kachucha” e la frizzante e caraibica “Aggua”. Ne risulta un jazz fresco e attuale, non certo innovativo, ma retto con autentica passione e solido mestiere.

Per inviare commenti devi essere autenticato. Effettua il login.

Non sei registrato? Registrati.