Electrocompaniet: in Italia con Tecnofuturo

Di:A cura della redazione
Pubblicato il:

Fondato quasi 50 anni fa (1973) da Per Abrahamsen and Svein Erik Børja (con la fondamentale collaborazione del noto progettista Matti Otala), il marchio norvegese approda nel paniere di Tecnofuturo, distributore italiano che nell’ultimo periodo ha allargato notevolmente il suo portfolio di marchi.

Al tempo fu un incredibile finale da 25 watt, che identificò nella storia la vocazione del marchio, ma oggi Electrocompaniet ha un catalogo completo che spazia in tutte le categorie della catena hifi, con particolare attenzione al digitale, frutto dell’impulso apportato da Mikal Dregggevik che con la sua azienda specializzata in microconduttori (Westcontrol) ha rilevato il marchio nel 2007 dopo che nel 2004 era andato in bancarotta, riportandola in auge in linea con i fasti del passato. Tutta la produzione viene realizzata  a Tau, in una modernissima fabbrica.

close

Completa i tuoi dati e segnala le tue preferenze

In edicola

SUONO n° 558

Dicembre
 2021

Gli ultimi articoli

Festa Filarmonica al Teatro Argentina l’8 dicembre

Paola D'Ignazi
-  

Andrea Lucchesini al pianoforte sul palco con le prime parti dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e le voci del Teatro dell’Opera per festeggiare i duecento anni dell’Accademia Filarmonica Romana.

Leggi tutto...

Il tour europeo di Uri Caine Trio fa tappa a Ferrara

Paola D'Ignazi
-  

Martedì 7 dicembre alle ore 21 il tour europeo del trio guidato dal pianista statunitense Uri Caine farà tappa al Ferrara Jazz Club, innsieme a Mark Helias al contrabbasso e Ben Perowsky alla batteria.

Leggi tutto...

Metamorfosi dantesche e diaboliche suggestioni in scena con l’Orchestra da Camera del FVG

Paola D'Ignazi
-  

Torna al Teatro Verdi di Muggia il tradizionale Concerto dell’Immacolata, che sarà di scena mercoledì 8 dicembre, alle ore 17.00, con l’Orchestra da Cera del Friuli Venezia Giulia, diretta da Romolo Gessi. Ingresso gratuito a offerta libera, con Green Pass.

Leggi tutto...

Il giornale secondo loro...