Electrocompaniet: in Italia con Tecnofuturo

Di:A cura della redazione
Pubblicato il:

Fondato quasi 50 anni fa (1973) da Per Abrahamsen and Svein Erik Børja (con la fondamentale collaborazione del noto progettista Matti Otala), il marchio norvegese approda nel paniere di Tecnofuturo, distributore italiano che nell’ultimo periodo ha allargato notevolmente il suo portfolio di marchi.

Al tempo fu un incredibile finale da 25 watt, che identificò nella storia la vocazione del marchio, ma oggi Electrocompaniet ha un catalogo completo che spazia in tutte le categorie della catena hifi, con particolare attenzione al digitale, frutto dell’impulso apportato da Mikal Dregggevik che con la sua azienda specializzata in microconduttori (Westcontrol) ha rilevato il marchio nel 2007 dopo che nel 2004 era andato in bancarotta, riportandola in auge in linea con i fasti del passato. Tutta la produzione viene realizzata  a Tau, in una modernissima fabbrica.

close

Completa i tuoi dati e segnala le tue preferenze

In edicola

SUONO n° 556

Settembre
 2021

Gli ultimi articoli

Aesthetix Audio Mimas

Vincenzo Sollazzo
-  

Chi può permettersi il Mimas, entra in possesso di un amplificatore integrato hi-end versatile ed espandibile e varca la soglia che separa il mondo dei comuni mortali da quello più rarefatto dei proprietari degli amplificatori integrati di alto livello…

Leggi tutto...

Ma chi è Optimal Audio?

Paolo Corciulo
-  

… E perché parlare di lui? Parafrasando un vecchio film, ci sono due elementi focali per parlare della comparsa sul mercato diun nuovo marchio audio (con nobili natali) e del suo possibile successo nel new audio

 

Leggi tutto...

A 76 anni è morto Franco Battiato

Vittorio Pio
-  

Era malato da tempo è si è spento nella sua residenza di Milo. Lo ricordiamo con l’ultimo articolo a lui dedicato, pubblicato su SUONO…

Leggi tutto...

Il giornale secondo loro...