Jazzmeia Horn – A social call

Di:Vittorio Pio
Pubblicato il:
Anno di pubblicazione: 2017
Casa discografica: PrestigeEgea

Cosa poteva fare se non la cantante una che all’anagrafe risulta come Jazzmeia Horn? Non è quindi per serendipità che la nostra eroina (tirata su con robuste dosi di sermoni e gospel a Dallas), si è portata a casa i trofei intitolati alla memoria di Sarah Vaughan e Thelonious Monk, giusto un paio d’anni fa, prima di esordire per una label importante giusto a 25 anni. Un’altra icona come Betty Carter pare essere la sua influenza più evidente, non per niente quest’album dal sincero afflato socio-politico, si apre con "Tight", uno dei suoi cavalli di battaglia. Accompagnata da un bel sestetto in cui si eleva la personalità del trombonista Frank Lacy, la Horn tiene desto l’interesse, mettendo a segno un crescendo di tensioni (ed emozioni), nel repertorio quanto mai variegato che passa dalla gloriosa title-track (una splendida melodia di Gigi Gryce su cui poi Jon Hendricks ha scritto il testo), al più tenue lirismo di "The Peacocks", sino al blues terragno che unisce le mirabili "Lift every voice and sings" e "Moanin’, piene di trabocchetti da cui esce alla grande. Non è difficile pronosticarle un più che luminoso futuro, a partire dalla imminente premiere ad Umbria Jazz Winter nel prossimo dicembre, dove la Horn sarà resident-artist per l’intera durata della rassegna.

In edicola

SUONO n° 558

Dicembre
 2021

Gli ultimi articoli

Festa Filarmonica al Teatro Argentina l’8 dicembre

Paola D'Ignazi
-  

Andrea Lucchesini al pianoforte sul palco con le prime parti dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e le voci del Teatro dell’Opera per festeggiare i duecento anni dell’Accademia Filarmonica Romana.

Leggi tutto...

Il tour europeo di Uri Caine Trio fa tappa a Ferrara

Paola D'Ignazi
-  

Martedì 7 dicembre alle ore 21 il tour europeo del trio guidato dal pianista statunitense Uri Caine farà tappa al Ferrara Jazz Club, innsieme a Mark Helias al contrabbasso e Ben Perowsky alla batteria.

Leggi tutto...

Metamorfosi dantesche e diaboliche suggestioni in scena con l’Orchestra da Camera del FVG

Paola D'Ignazi
-  

Torna al Teatro Verdi di Muggia il tradizionale Concerto dell’Immacolata, che sarà di scena mercoledì 8 dicembre, alle ore 17.00, con l’Orchestra da Cera del Friuli Venezia Giulia, diretta da Romolo Gessi. Ingresso gratuito a offerta libera, con Green Pass.

Leggi tutto...

Il giornale secondo loro...