John Stowell Quartet – Italian Conversation

Di:Stefano Dentice
Pubblicato il:
Anno di pubblicazione: 2014
Casa discografica: Terramiamusic

Italian conversation è un inno alla modernità. Un disco incentrato su un jazz contemporaneo all’insegna di intriganti metriche dispari. John Stowell, noto chitarrista statunitense e leader del quartetto, si affida a tre musicisti italiani di notevole levatura artistica come Michele Campobasso (pianoforte, synth, breath controller), Vincenzo Maurogiovanni (basso) e Alessandro Napolitano (batteria). Il cd contiene otto composizioni originali frutto della penna dei quattro musicisti componenti la formazione. The story of John Doe, brano firmato da Napolitano, presenta un tema estremamente essenziale. Stowell concepisce un solo alquanto interessante, costruito su un fraseggio fortemente ispirato, creativo, manieristico ma non stucchevole. La sua improvvisazione genera una peculiare e stimolante tensione armonica. Alessandro Napolitano, profondo conoscitore dei tempi dispari, sostiene il quartetto con un groove assai poderoso e costantemente vibrante, adornato da rulli veloci, fluidi e precisi. Saving changes è una traccia in cui l’autore, Michele Campobasso, partorisce una sequenza armonica particolarmente affascinante. Qui l’attacco del solo di Stowell è alquanto godibile. Si esprime attraverso un fraseggio piacevolmente cadenzato, mai banale, impreziosito da un’ancestrale musicalità. L’eloquio improvvisativo di Campobasso, invece, è altamente elegante e passionale, abbellito da alcune accattivanti acciaccature. I giardini di Boboli è una composizione di Vincenzo Maurogiovanni in cui trasudano tutta la sua essenza e intensa sensibilità artistica. Il tema è letteralmente incantevole e decisamente singolare, ideato su un tappeto armonico di pregevole fattura. Il solo di Maurogiovanni è lirico, morbido ma allo stesso tempo carico di nerbo. Ergo, Italian conversation è un disco meritevole di essere ascoltato con scrupolosa attenzione, zeppo di moderato manierismo ritmico-armonico.FORMAZIONEJohn Stowell (chitarre), Michele Campobasso (pianoforte, synth, breath controller), Vincenzo Maurogiovanni (basso), Alessandro Napolitano (batteria)TRACCEThe story of John Doe / Saving changes / Remember tomorrow / I giardini di Boboli / Walking on the cloud / Il valzer dei burattini / Heres or theres / The unexpected rain

In edicola

SUONO n° 558

Dicembre
 2021

Gli ultimi articoli

Duo flauto-chitarra a Roma Sinfonietta il 1° dicembre all’auditorium di Tor Vergata

Paola D'Ignazi
-  

Mercoledì 1 dicembre per i concerti di Roma Sinfonietta all’Auditorium “E. Morricone” dell’Università di Roma “Tor Vergata” (Macroarea di Lettere e Filosofia, via Columbia 1) suonerà il Duo Amigdala.

Leggi tutto...

Ecotons: Jam Session e Live Concert

Paola D'Ignazi
-  

Irina Solinas sarà protagonista il 10 dicembre a Como presso Tre Incroci (Ex Tintostamperia Val Mulini) di un triplo evento, promosso nell’ambito delle iniziative di Gener-Azioni: al mattino, un incontro musicale per i ragazzi e le ragazze ospiti del Centro Socio Educativo di Ancora Società Cooperativa Sociale, al pomeriggio una Jam Session aperta a tutti gli artisti del territorio e alla sera il live dello spettacolo Ecotonos.

Leggi tutto...

Strange Days: 15-16 luglio 2022 Supergrass e Idles al Parco delle Valli a Roma

Paola D'Ignazi
-  

Due giorni all’insegna delle chitarre e del divertimento al Parco delle Valli a Roma il 15 luglio con i Supergrass e il 16 luglio con gli Idles.

Leggi tutto...

Il giornale secondo loro...